Il filo rosso nella tua mano adesso si snoda sul terreno su e su, in uno stretto sentiero che diventa sempre più irto.

Il filo rosso nella tua mano adesso si snoda sul terreno su e su, in uno stretto sentiero che diventa sempre più irto.

Ti è sempre più difficile tenere il passo perché la palla rossa nelle tue mani e l’attenzione che devi mettere sulla linea rossa per non perderla ti rende difficile guardare dove metti i piedi e mantenere l’equilibrio quando incontri sassi o buche che non hai visto. Eppure vai avanti, senti la fatica, ma non molli. Ci vogliono ore ma alla fine, eccoti lì: sei in cima! 

Ti è sempre più difficile tenere il passo perché la palla rossa nelle tue mani e l’attenzione che devi mettere sulla linea rossa per non perderla ti rende difficile guardare dove metti i piedi e mantenere l’equilibrio quando incontri sassi o buche che non hai visto. Eppure vai avanti, senti la fatica, ma non molli. Ci vogliono ore ma alla fine, eccoti lì: sei in cima! 

cave7

Sorpresa: girandoti su di un lato, verso la vetta, vedi che si apre una caverna. E il filo rosso ti ci conduce dentro. Dopo che gli occhi si sono abituati al buio incominci a realizzare che ti trovi in una specie di caverna di Aladino: tesori di ogni sorta sono di fronte a te. Vorresti portare via tutto ma ti rendi conto che riuscirai a trasportare una cosa sola giù da quella montagna. Ci pensi un po’ e alla fine capisci che ci sono tre oggetti che veramente vorresti portare via con te: un bellissimo specchio antico, un meraviglioso dipinto di un paesaggio e una piccola scultura astratta. Tutti di valore inestimabile, tutti unici dal punto di vista estetico. Quale scegli?

Sorpresa: girandoti su di un lato, verso la vetta, vedi che si apre una caverna. E il filo rosso ti ci conduce dentro. Dopo che gli occhi si sono abituati al buio incominci a realizzare che ti trovi in una specie di caverna di Aladino: tesori di ogni sorta sono di fronte a te. Vorresti portare via tutto ma ti rendi conto che riuscirai a trasportare una cosa sola giù da quella montagna. Ci pensi un po’ e alla fine capisci che ci sono tre oggetti che veramente vorresti portare via con te: un bellissimo specchio antico, un meraviglioso dipinto di un paesaggio e una piccola scultura astratta. Tutti di valore inestimabile, tutti unici dal punto di vista estetico. Quale scegli?