Passo dopo passo mentre cammini lungo il corso il corso del fiume che si snoda lentamente verso il mare, segui il tuo filo rosso e intanto ti godi il bellissimo paesaggio, il sole, il cinguettio degli uccelli, i colori dei fiori che crescono di fianco all’acqua. 

Passo dopo passo mentre cammini lungo il corso il corso del fiume che si snoda lentamente verso il mare, segui il tuo filo rosso e intanto ti godi il bellissimo paesaggio, il sole, il cinguettio degli uccelli, i colori dei fiori che crescono di fianco all’acqua. 

Ogni tanto un fruscio che arriva dai cespugli ti fa fermare con il cuore che batte all’impazzata per qualche secondo. Poi, dopo un silenzio sufficientemente protratto da risultare rassicurante, la marcia prosegue mentre la pallottola rossa nelle tue mani diventa sempre più grossa. Fino a che ti rendi conto che devi attraversare il fiume per forza: il sentiero sulla tua sponda improvvisamente finisce nel nulla e la linea rossa porta direttamente all’acqua. Per fortuna sembra esserci un guado abbastanza accessibile: cominci da attraversare con cautela per paura, a ogni passo, di perdere l’equilibrio. Il sentiero sull’altra sponda è ampio e comodo e ti ritrovi quasi a correre mentre il fiume si avvicina al mare. C’è una lunga spiaggia sabbiosa di fronte a te e ti ci avvii con sollievo, ma non appena affondi i piedi nella sabbia ti rendi conto che il filo rosso ti porta diretto al mare. Per seguirlo dovrai tuffarti. Fortunatamente si vede un centro sub in lontananza: potrai trovare l’attrezzatura per continuare la ricerca.

Ogni tanto un fruscio che arriva dai cespugli ti fa fermare con il cuore che batte all’impazzata per qualche secondo. Poi, dopo un silenzio sufficientemente protratto da risultare rassicurante, la marcia prosegue mentre la pallottola rossa nelle tue mani diventa sempre più grossa. Fino a che ti rendi conto che devi attraversare il fiume per forza: il sentiero sulla tua sponda improvvisamente finisce nel nulla e la linea rossa porta direttamente all’acqua. Per fortuna sembra esserci un guado abbastanza accessibile: cominci da attraversare con cautela per paura, a ogni passo, di perdere l’equilibrio. Il sentiero sull’altra sponda è ampio e comodo e ti ritrovi quasi a correre mentre il fiume si avvicina al mare. C’è una lunga spiaggia sabbiosa di fronte a te e ti ci avvii con sollievo, ma non appena affondi i piedi nella sabbia ti rendi conto che il filo rosso ti porta diretto al mare. Per seguirlo dovrai tuffarti. Fortunatamente si vede un centro sub in lontananza: potrai trovare l’attrezzatura per continuare la ricerca.

sea6

Detto, fatto: ed eccoti già nel blu profondo, sulle tracce del filo rosso. Dopo qualche tempo e qualche pinnata e ti accorgi di un relitto arenato sul fondo, a pochi metri di profondità. Con un tuffo ti immergi di più e raggiungi quello che pare un veliero sommerso e… sorpresa: tesori di ogni sorta sono di fronte a te. Vorresti portarti via tutto ma ti rendi conto che non riusciresti a riportare in superficie più di un oggetto. Dopo qualche immersione esplorativa, riflettendo capisci che ci sono tre oggetti che davvero vorresti portare con te: una moneta antica, un’anfora meravigliosamente decorata e una piccola statua di bronzo. Tutti di valore inestimabile, tutti unici dal punto di vista estetico. Quale scegli?

Detto, fatto: ed eccoti già nel blu profondo, sulle tracce del filo rosso. Dopo qualche tempo e qualche pinnata e ti accorgi di un relitto arenato sul fondo, a pochi metri di profondità. Con un tuffo ti immergi di più e raggiungi quello che pare un veliero sommerso e… sorpresa: tesori di ogni sorta sono di fronte a te. Vorresti portarti via tutto ma ti rendi conto che non riusciresti a riportare in superficie più di un oggetto. Dopo qualche immersione esplorativa, riflettendo capisci che ci sono tre oggetti che davvero vorresti portare con te: una moneta antica, un’anfora meravigliosamente decorata e una piccola statua di bronzo. Tutti di valore inestimabile, tutti unici dal punto di vista estetico. Quale scegli?